La cucina di Ema
PRIMI PIATTI

Carbonara con fave e speck

Oggi a pranzo ho preparato la carbonara con fave e speck, veramente deliziosa e molto originale. Un primo piatto ricco e saporito con l’ingrediente must della primavera: le fave.

Le fave sono nutrienti in senso buono perché ricche di vitamine e minerali. In Francia, fin dal Medioevo, si pensa che portino fortuna: un’antica ricetta che viene preparata sempre ad inizio d’anno, la Galette des Rois, prevede che si metta nella torta una fava secca e per chi la trova si moltiplicano i buoni auspici.

  • INGREDIENTI:
    300 gr di fettuccine fresche
    1 uovo
    3 cucchiai di parmigiano grattugiato
    Pepe e sale
    50 gr di speck a dadini
    2 cucchiai di olio
    1 cucchiaio di Philadelphia o panna o mascarpone
    10 baccelli di fave
    Pecorino a piacere

Sbucciate le fave e fatele bollire per pochi minuti con acqua.
In un pentolino antiaderente rosolate lo speck nell’olio poi aggiungete la panna e spegnete il fuoco mescolando.
Mettete su l’acqua per la pasta, salatela all’ebollizione e cuocete le fettuccine al dente.

A parte, in una terrina, sbattete un uovo con il parmigiano. Sbucciate le fave dalla loro pellicina esterna.
Scolate la pasta non benissimo, lasciatela ben umida per intendersi, o tenete da parte un mestolino di acqua di cottura da poter aggiungere. Versate la pasta nella terrina con l’uovo, mescolate ed aggiungete il preparato con lo speck, se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura perché tende ad asciugarsi troppo con l’uovo e rischia di diventare collosa.
image

 

Unite le fave, una macinata di pepe ed il pecorino a piacere grattugiato a listarelle e la nostra carbonara con fave e speck é pronta da gustare… Gnammignammi!!!

Provate anche la pasta speck e zafferano o quella al prosciutto ed aromi speziati.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Translate »
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: