La cucina di Ema
SECONDI PIATTI

Pollo arrosto alla paprika con patate

Il pollo arrosto è un classico ma io ho voluto dargli un po’ di brio aggiungendo la paprika ed il risultato è stato sorprendente. Premesso che in casa amiamo molto il piccante, ma la dose della paprika può essere calibrata a seconda dei gusti.

Il pollo arrosto di rosticceria è preparato allo spiedo, mentre in casa si può cuocere con un normale forno. Secondo me questo piatto va rivalutato facendolo in casa proprio e divertendosi a sperimentare varianti sempre più golose. Per prima cosa ti permette di scegliere e curare la qualità del pollo che è molto importante. Ricordate che non sempre il pollo ruspante significa buono, i polli devono essere alimentati nel modo giusto e cresciuti come si deve. Un pollo che ha corso tanto e mangiato poco sarà solamente duro e insapore! Rivolgetevi al vostro macellaio di fiducia.

  • INGREDIENTI:
    1 pollo eviscerato da 1 kg e 1/5
    15 gr di sale
    2 cucchiaini di paprika
    Rosmarino
    2 spicchi d’aglio
    5 patate

Per prima cosa bisogna mantenere il pollo a temperatura ambiente per qualche ora, affinché la carne sia a temperatura ambiente quando la si metterà in forno. Quando si tira fuori dal frigorifero lo si deve fiammeggiare per eliminare tutti i peletti e poi si potrà già condire con sale mischiato con aglio tritato, la paprika ed un trito di rosmarino. Il sale va cosparso per metà all’interno del pollo, inserendolo dall’apertura posteriore, e metà massaggiando esternamente la pelle del pollo. C’è chi prepara un impasto con anche lo strutto per garantire una maggiore qualità di croccantezza e sapore, ma io preferisco sfruttare solo il grasso naturale del volatile.

 

Il pollo va cotto a temperatura alta (220°) per la prima mezz’ora, abbassandola poi a 180° per un’altra mezz’ora/quaranta minuti. Una volta cotto, va lasciato riposare per 10 minuti nel forno spento, in modo che la carne riassorba i suoi succhi e si ammorbidisca. Le patate aggiungetele dopo i primi 20 minuti di cottura di solo pollo. Sbucciatele prima e fatele a pezzetti condendole con un cucchiaio di sale, paprika ed erbe che avevate lasciato da parte ed un filo d’olivo di oliva se volete.

 

 

Se la doratura non vi convince ancora posizionate la teglia più in alto ed accendete il grill per 4 o 5 minuti.
Il nostro pollo arrosto alla paprika con patate è pronto da essere gustato mangiandolo anche con le mani… Gnammignammi!!!

Provate anche il pollo alla cacciatora o il pollo con i peperoni, ma, se vi piace il piccante, non perdetevi il pollo fritto.

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Luisella
    15 Marzo 2016 at 23:58

    È vero va rivalutato! I ragazzi lo adorano e fanno festa anche se è un piatto semplice: brava!

    • Reply
      Emanuela
      16 Marzo 2016 at 12:01

      Grazie Luisella 🙂

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: