La cucina di Ema
C'è riso e riso... PRIMI PIATTI

Risotto alla trevisana

Il risotto alla trevisana ho iniziato a farlo perchè sono sempre alla ricerca di come far mangiare ai miei figli verdure che altrimenti non ingoierebbero neanche premiandoli. Infatti il radicchio rosso o trevisano mangiato al naturale risulta un po’ amarognolo, ma nel risotto si amalgama bene agli altri ingredienti e perde quella sua nota non gradita.

  • INGREDIENTI:
  • 300 gr di riso vialone nano
    2 cespi di trevisana
    3 cucchiai di olio
    1 scalogno
    2 l di brodo vegetale
    1 bicchiere di vino rosso
    Sale e pepe
    Una noce di burro
    150 gr di parmigiano grattugiato

Scelgo spesso di fare il risotto alla piemontese, con vino rosso, ma se si vuole fare alla milanese, con vino bianco, viene buono lo stesso, più delicato.

Pulire, tagliare e affettare la trevisana.
image

Lavarla bene e mettere in pentola con olio e scalogno affettato finemente. Far appassire il tutto.
image
Aggiungere il riso quando la trevisana sta di nuovo rosolando, cioè non c’è più liquido buttato fuori dalla verdura.

 

 

 

 

Fate tostare un minuto, poi sfumate con il vino rosso. Assorbito il vino aggiungete, sempre mescolando, il brodo vegetale poco alla volta. Salare e pepare.
image
A cottura ultimata spegnere il fuoco, aggiungere il parmigiano grattugiato, la noce di burro e fate mantecare per 3 minuti abbondanti.
Il risotto alla trevisana è pronto da servire… Gnammignammi!!!

Di solito abbondo con le dosi rispetto a quelle indicate perchè ci piace anche saltato in padella il giorno dopo formando la sua tipica crosticina croccante e se avete solo ospiti adulti abbondate anche con il vino rosso se è di qualità.

Provate anche quello al radicchio e stracchino oppure il risotto giallo con salsiccia.

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Carlo
    12 Dicembre 2015 at 11:00

    Non sarebbe male ogni tanto trovare una ricetta che sembri scritta da adulti….
    senza gnammignammi

    • Reply
      Emanuela
      12 Dicembre 2015 at 11:55

      😀 😀 😀

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: